27 Gennaio 2022

24° RALLYE MONTE-CARLO HISTORIQUE

Data / Ora
27/01/2022 - 02/02/2022
Tutto il giorno

Luogo
MONTE-CARLO


RMCH 2022 locandina

http://acm.mc/rallye-monte-carlo-historique

ELENCO ISCRITTI

MAPPE PROVE

LIVE RESULTS – CLASSIFICHE

24e Rallye Monte-Carlo Historique (27 janvier – 3 février 2022)

Rallye Monte-Carlo Historique 2022: ritorno alle origini!

Questa 24a edizione del Rallye Monte-Carlo Historique è caratterizzata dal ritorno dei percorsi di concentrazione, con in particolare la scelta delle città di partenza emblematiche: Bad Hombourg, Milano e Reims. Tre itinerari per una meta comune: Monte-Carlo. Un augurio del Comitato Organizzatore dell’Automobile Club de Monaco di rilanciare l’economia del Principato accogliendo, come in passato, concorrenti da gran parte dell’Europa! Il percorso proposto per il rally – 17 speciali di regolarità (SR), un record – si distingue anche per la sua diversità, ma unito alle difficoltà!

In programma, ogni evento altrettanto straordinario, che ha permesso al Rally di Monte-Carlo di costruire la sua leggenda. E saranno ancora numerosi a voler lottare per il gradino più alto del podio e provare così a succedere a Henrik BJERREGAARD ​​e Jaromir SVEC, ultimi vincitori ad oggi su Ford Escort RS2000 MkII del 1979.

Le prime ostilità cronometrate sono in programma per Sabato 29 gennaio, per la tappa di fine concentramento, tra Monaco (partenza del 1 ° concorrente dal 6), e Valence, nella prefettura della Drôme, ancora una volta città palcoscenico, con quattro SR da percorrere significa che questo primo vero giorno di gare non sarà facile. Come antipasto per i concorrenti, la versione corta di “Col de Bleine – Saint Auban / SR 1 / 07h50 / 15 km ” prima di proseguire con il nuovissimo “Col des Aires -Eygaliers / SR 2 / 11:20 / 14 km ” ai piedi del Mont-Ventoux. Direzione sulla scia di Buis-les-Baronnies , dove un controllo orario a mezzogiorno (12:10) attende l’intera carovana nel Parking des Platanes. La salita della Drôme passa poi per “Eygalayes – Montauban-sur-l’Ouvèze / SR 3 / 13:00 / 30 km” , con in particolare la sequenza dei passi Saint-Jean et Perty via Laborel, poi per “Sainte- Jalle – Rémuzat / SR 4 / 14.10 / 16 km ” e il passaggio del Col de Soubeyrand per chiudere questo capitolo della concentrazione, prima di un ultimo controllo orario previsto a Crest alle 16, al fine di regolamentare i concorrenti che sono attesi al Champ de Mars a Valence dalle 16:50 .

Direzione nel territorio Ardèche il giorno successivo, Domenica 30 Gennaio , alle 07:00 per la tappa di Classificazione, con il programma del mattino, “la Croze – Saint-Andéol-de-Vals / SR 5 / 08:00 / 42 km” , seguito anche dalla tradizionale sosta ad Antraigues-sur-Volane, davanti alla famosa “Remise”, per degustare le famose torte di mele della famiglia Jouanny. Seguirà un altro cronometro leggendario, “Burzet – Saint-Martial / SR 6 / 10h10 / 30 km” , attraverso la cascata di Ray-Pic e Lachamp-Raphaël. La pausa di mezzogiorno è prevista dalle 11:50 in Place du Marché a Saint-Agrève, dove una degustazione di prodotti regionali è sempre apprezzata dagli equipaggi e dagli assistenti prima di proseguire con l’anello di “Saint-Bonnet-le-Froid / SR 7 / 12h20 / 27 km”, quindi “Lalouvesc – Lapatie-d’Andaure / SR 8 / 13h15 / 20km ”. Il ritorno a Valence (15:40) è preceduto, a partire dalle 14:50 , dal tradizionale e cordiale benvenuto sul Quai Farconnet a Tournon-sur-Rhône, con i molti eventi “rallystici” ad attendere gli equipaggi.

Direzione del Parco Naturale Regionale di Baronnies Provençales, Lunedi 31 Gennaio dalle 07:00 , per la 1 ° parte della tappa Comune , con il programma del mattino “La Charce – Rosans / SR 9 / 09:00 / 12 km” via il Col de Pommerol, poi “Saint-André-de-Rosans – Laborel / RS 10 / 09:40 / 28 km” . La sosta di mezzogiorno è organizzata a Laragne-Montéglin da Auto-Sport a Laragne-Montéglin dalle 11:00 . Pochi minuti per respirare e apprezzare il sapore dei piccoli dolci locali non saranno troppo per i concorrenti, prima di intraprendere “Ventavon- Chabestan / SR 11 / 11:20 / 21 km ” con il Col de Faye e la sua discesa a Savournon come punto culminante. Infine, per concludere questa giornata, diretti verso il massiccio del Vercors per ” La Cîme du Mas – Col Gaudissart / SR 12 / 13h55 / 17 km” da percorrere, con il Col de l’Écharasson come giudice di pace! L’ultima sosta della giornata, prima di tornare a Valence (16.00) , sarà in Place du Champ de Mars a Saint-Jean-en-Royans con un controllo orario dalle 14:50 .

Martedì 1 ° febbraio , la partenza di Valence è prevista per le 6:00, direzione le montagne di Diois. Questa 2 ° parte della Tappa Comune inizia con il monumento di “Saint-Nazaire-le-Désert – Gumiane / SR 13 / 07h30 / 30 km” , con in particolare 4 Colli in programma (Guillens / du Portail / de Vache / des Roustans) e la copiosa discesa della “Route de Tremouret” per giungere al traguardo. La continuazione delle ostilità passa da “Sisteron – Thoard / SR 14 / 10h10 / 32 km” via Authon e il suo temuto Col de Fontbelle e “Rouaine – Entrevaux / SR 15 / 12h30 / 23 km” attraverso la Val de Chalvagne e il Col de Félines. L’ultimo controllo orario prima dell’ingresso nel parco chiuso di Monaco (15:10) avrà luogo in Place Neuve a La Turbie, dalle 14:40.

L’inizio della tappa Finale, in programma nella notte tra Martedì 1 ° e Mercoledì 2 febbraio , da Monaco alle 21:00 . Con il menù di quest’ultima sera i crono di “Sospel – La-Bollène-Vésubie / SR 16 / 22h10 / 31 km” attraverso il famoso Col de Turini e “Loda – Coaraze / SR 17 / 23h20 / 22 km” per i Cols de Porte e Saint-Roch.

Arrivo previsto a Port Hercule a Monaco intorno all’ 1:20 .

Infine, come da tradizione, la sera di mercoledì 3 febbraio , presso la Salle des Etoiles del Monte-Carlo Sporting Club, si svolgerà la Serata di Gala e Premiazione . (È richiesto un abito da gala o  scuro).

Grandi novità per la 24esima edizione del Rallye Historique a partire dalle vetture ammesse a partecipare.

A partire da questa edizione del Rallye Monte-Carlo Historique, diverse modifiche sono state inserite al regolamento:

saranno ammissibili vetture conformi al regolamento della strada di cui un modello simile abbia partecipato ad un Rally di Montecarlo fino alla 51esima edizione del gennaio 1983.

Di seguito l’elenco dei nuovi modelli idonei:

Rallye Monte-Carlo 1981
AUDI QUATTRO – CITROEN VISA SUPER – DATSUN BLUEBIRD RS TURBO – FIAT 127 SPORT – LADA 1300 – NISSAN LANGLEY – OPEL KADETT D 1300S – PEUGEOT 505 SRD et STI – PEUGEOT 604 – RELIANT KITTEN – RENAULT 5 TURBO – TOYOTA STARLET – VOLVO 242 GT

Rallye Monte-Carlo 1982
ALFA-ROMEO ALFASUD SPRINT – BMW 323i – BMW 635 CSi – CITROEN VISA TROPHEE – FERRARI 308 GTB – FIAT RITMO 105 TC – FORD ESCORT XR3 – ISUZU GEMINI – LANCIA BETA HPE – MATRA MURENA – MAZDA 323 – MAZDA 818 – MITSUBISHI LANCER TURBO – PORSCHE 924 CARRERA GTS – RENAULT 5 ALPINE TURBO – SEAT 124 2000

Rallye Monte-Carlo 1983
ALFA-ROMEO ALFETTA GTV6 – CITROEN VISA CHRONO – FIAT PANDA – FIAT RITMO ABARTH – FORD ESCORT RS 1600i – LANCIA 037 – NISSAN 240 RS – NISSAN PULSAR COUPE – NISSAN SILVIA – OPEL MANTA B GTE – RENAULT 18 TURBO – SEAT RITMO 75 – SUBARU LEONE 1800 – TALBOT SAMBA GLS et RALLYE

4 Categorie:
I – Automobili costruite dal 1911 al 31/12/1965 (Classiche)
II – Automobili costruite tra il 1/1/1966 e il 31/12/1971
III – Automobili costruite tra il 1/1/1972 e 31/12/1976
IV – Auto costruite tra il 01/01/1977 e il 31/12/1982

NB: Chilometraggio e tempi indicati come informazione fino alla pubblicazione ufficiale

Programma provvisorio.

Monaco, 03 Agosto 2021

About this author

Rombi d'Epoca