30 gennaio 2019

22° RALLYE MONTE-CARLO HISTORIQUE

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
30/01/2019 - 06/02/2019
Tutto il giorno

Luogo
MONTE-CARLO


Locandina RMCH 2019

http://acm.mc/rallye-monte-carlo-historique

22 ° Rallye Monte-Carlo Historique dal 30 gennaio al 6 febbraio 2019

Sulla strada della vittoria!

Questa 22ª edizione del Rallye Monte-Carlo Historique si distingue per la diversità del suo percorso, a partire dal ritorno di Milano e Atene come città di partenza. Un’edizione quella del 2019 che il Comitato organizzatore dell’Automobile Club de Monaco ha voluto attraente più che mai, con, in particolare, le zone di regolarità che sono state spesso i momenti più memorabili dell’evento!

Quest’anno, ancora una volta, saranno numerosi gli aspiranti alla vittoria finale, oltre alla preparazione ed alle competenze saranno decisive le condizioni meteo che si presenteranno durante lo svolgimento ed il fondo stradale che troveranno  .

Solo tre giorni dopo l’arrivo dell’ 87° Rallye Automobile Monte-Carlo moderno, i concorrenti autorizzati a gareggiare nel 22° Rallye Monte-Carlo Historique dovranno affrontare un percorso selettivo. Come sempre, il Rallye Historique è riservato a quelle vetture che hanno partecipato al Rallye Automobile Monte-Carlo tra il 1955 e il 1980. Con l’obiettivo di far sì che ogni concorrente abbia una possibilità di classificarsi onorevolmente ci saranno anche nel 2019 le tre medie da rispettare e tenere sotto controllo durante l’intero evento.
L’inizio della 22esima edizione sarà mercoledì 30 gennaio, con la tappa di concentrazione da Glasgow (2159 km / 18:00) e Atene (1489 km / 20:00). Seguiranno venerdì 1 febbraio quelli che partiranno da Bad Homburg (1175 km / 14:00), Barcellona (929 km / 19:00), Reims (950 km / 19:00), Milano (832 km / 20:00) e Monte-Carlo (729 km / 20:00). Destinazione comune sarà Buis-les-Baronnies, nel cuore della Drôme provençale, un check point che i primi concorrenti raggiungeranno sabato 2 febbraio dalle 09:30.

Una tappa di concentrazione che sarà ben lungi dall’essere finita, poiché gli equipaggi dovranno prima passare attraverso due zone di regolarità, ben note agli specialisti dell’evento: “Montauban-sur-l’Ouvèze – Saint-André-de-Rosans / RZ 1 / 49.40 km / 10:00 ” e ” La Motte-Chalancon – Saint-Nazaire-le-Désert / RZ 2 / 22.10 km / 12:00 “.

Per terminare questo capitolo della tappa di concentrazione, è previsto l’ultimo controllo del giorno a Crest alle 14:00, prima di rientrare a Valence, Drôme, la città ospitante della manifestazione dove i primi concorrenti saranno attesi sugli Champs de Mars a partire dalle 15:00.

In viaggio verso il dipartimento dell’Ardèche, domenica 3 febbraio alle 06:50 per la tappa di classificazione, dove il programma mattutino prevede “La Croze – Antraigues-sur-Volane / RZ 3 / 57.10 km / 07:50” con la tradizionale sosta di fronte del famoso ‘La Remise’ della famiglia Jouanny.

Poi ci sarà un altro palco leggendario “Burzet – Lachamp-Raphaël / RZ 4 / 49.40 km / 09:55”, in una nuova versione che attraversa Saint-Martial.

La pausa di mezzogiorno è prevista per le 12:40, presso la piazza del mercato di Saint-Agrève, dove ci sarà una degustazione di prodotti regionali che permetterà a tutti gli interessati di godersi un momento piacevole prima di intraprendere l’anello “Saint-Bonnet-le- Froid / ZR 5 / 25.80 km / 13:20 ” prima della ” Saint-Pierre-sur-Doux – Col du Buisson / RZ 6 / 22.60 km / 14:10 “.

Il ritorno a Valence (16:40) sarà nuovamente preceduto dalla tradizionale e festosa sosta a quai Farconnet di Tournon-sur-Rhône a partire dalle 15:50.

In viaggio verso le montagne del Vercors e Diois, lunedì 4 febbraio alle 06:30, per la 1a parte della tappa comune. Giornata assai dura che affronterà subito il selettivo “Col Gaudissart – La Cime du Mas / ZR 7 / 18.10 km / 08: 10” attraverso il Col de L’Echarasson (1146 m), con le insidie che si potranno rivelare se ci sarà il fondo innevato, “Col de l’Arzelier – Saint-Michel-les-Portes / RZ 8 / 29,40 km / 09:50 “, poi ” Chichilianne – Les Nonières / RZ 9 / 21.90 km / 13: 15 ” passando per il Col de Menée (1457 m) e infine” Mémorial de Vassieux-en-Vercors – Bouvante le Bas / RZ 10 / 24.70 km / 13:20 “.

L’ultima tappa del giorno prima del ritorno a Valence (15:30) sarà a Place du Champ de Mars a Saint-Jean-en-Royans con un controllo orario a partire dalle 14:20.

Martedì 5 febbraio, la partenza è prevista per le 05:30. Questa seconda parte della tappa comune inizierà con la “Saint-Nazaire-le-Désert – Gumiane / RZ 11 / 27.00 km / 07:00”, con non meno di 7 colli da valicare.

I concorrenti ancora in gara continueranno sulla “Verclause – Laborel / RZ 12 / 27.00 km / 08:30” e il circuito “Entrevaux – Entrevaux / RZ 13 / 15.90 km / 12h15” attraverso il col de Félines.

L’ultimo controllo prima di entrare nel Parc Fermé a Monaco (14:50) sarà a Place Neuve a La Turbie, a partire dalle 14:20.

La partenza della tappa finale, pianificata per la notte tra martedì 5 e mercoledì 6 febbraio, si svolgerà a Monaco a partire dalle 20:30.

Nel menu di questa ultima serata le mitiche “Col de Braus – La-Bollène-Vésubie / RZ 14 / 35.40 km / 21:45” e “Lantosque – Lucéram / RZ 15 / 20.60 km / 23:05”.

Arrivo col vincitore al porto Hercule de Monaco intorno all’ 01:00.

Infine, secondo la tradizione, il gala e la premiazione si terranno la sera di mercoledì 6 febbraio nel Salle des Etoiles al Monte-Carlo Sporting Club (abbigliamento da sera o scuro obbligatorio).

PS: le distanze e gli orari sono soggetti a modifiche fino alla pubblicazione ufficiale.

Comunicato del 31.07.2018



Booking.com

About this author