BLOG NEWS
21 gennaio 2018

CAMBIO AL VERTICE ASI ELETTO IL NUOVO PRESIDENTE

L’assemblea ordinaria dei Delegati dell’ Automotoclub Storico Italiano (ASI) riunitasi il 13 Gennaio 2018 a Torino ha eletto come nuovo Presidente Maurizio Speziali detronizzando così Roberto Loi in carica da oltre vent’anni. Loi era stato sfiduciato dall’assemblea ad Ottobre a seguito delle note vicende giudiziarie, un brutta storia sfociata in una sentenza del Tribunale del Lavoro di Torino che ha leso anche l’immagine dell’ente stesso.

Maurizio Speziali ha vinto con 2.228 voti contro i 1.230 di Roberto Loi, circa due terzi del totale dei votanti intervenuti: 233 club su 270 esprimendo 3.607 voti su complessivi 3.844.

Già Vice Presidente dell’Asi dal 2002 al 2008 e Presidente in carica della Commissione manifestazioni auto, Speziali, 74 anni, ex funzionario dell’Università per stranieri di Perugia, ha raccolto i voti di due cordate con l’intento di portare un profondo rinnovamento all’ Ente: “Metto a disposizione della Federazione me stesso e l’esperienza maturata in tutti questi anni, per riunire l’ASI e riportarla verso un clima di fattiva collaborazione. Asi dovrà ripartire da un sano rinnovamento basato su saldi valori come meritocrazia e professionalità che, con il supporto ed il dinamismo delle nuove generazioni, possa coniugarsi al meglio con l’esperienza e le capacità di chi in questi anni ha dato, con competenza, prova disinteressata di attaccamento all’Ente. Questo è il presupposto di cui necessita la nostra federazione per realizzare un progetto che guardi con positiva fiducia al futuro. Mi impegno fin da ora – ha proseguito Speziali – ad attuare con la massima celerità la revisione dello statuto e a fornire l’Ente di un codice etico, attivando a tal riguardo immediatamente la commissione legale e le consulenze necessarie”.

Di certo L’Assemblea ha voluto, con la massiccia partecipazione registrata, dare anche un segnale forte di cambiamento, di unità e non ultimo di vitalità. Asi è e deve rimanere il punto fermo di riferimento per tutto il movimento del motorismo storico italiano.

I club hanno poi votato gli 11 Consiglieri da affiancare ad Alberto Scuro, l’unico Consigliere rimasto in carica dopo la votazione del 7 Ottobre scorso. Il nuovo consiglio nell’imminente prima riunione lo ha poi nominato Vice Presidente insieme a Mauro Pasotti.

I nuovi consiglieri eletti sono: Mauro Pasotti (1694 voti), Ugo Gambardella (1488), Agnese Di Matteo (1307), Pietro Piacquadio (1150), Carlo Giuliani (1139), Riccardo Zavatti (1122), Fabrizio Consoli (1074), Giuseppe Cannella (1064), Ariel Atzori (1060), Antonio Traversa (1027), Gianluigi Vignola (889).

Molto lavoro spetta al nuovo presidente e consiglio, in primis riconquistare la fiducia di molti degli oltre 200 mila appassionati della federazione che rappresenta istituzionalmente il motorismo storico italiano presso tutti gli organismi nazionali ed internazionali competenti.

Rombi d’epoca 21.01.2018

About this author